Lope de Vega (1562-1635)

LIRICHE, 23

Che le tue pupille belle,
Lucinda, non siano stelle
ben può essere;
ma che quella chiarità
non abbia certa deità
non puņ essere.

Che la sua bocca divina
non sia proprio corallina
ben puņ essere;
ma che non vinca la rosa
nell'esser rossa e odorosa
non può essere.

Che non sia il suo bianco petto
di neve o cristallo netto
ben può essere;
ma che non vinca lindura
di cristalli o neve pura
non può essere.

Che le mani non sian gigli
né la vena iris somigli
ben può essere;
ma che in lor non apparisca
ogni grazia che si ambisca
non può essere.



menu