Johon Keats (1795-1821)

[CHE MI AMI TU LO DICI, MA CON UNA VOCE]

Che mi ami tu lo dici, ma con una voce
  Più casta di quella d'una suora
Che per sé sola i dolci vespri canta,
  Quando la campana risuona -
    Su, amami davvero!

Che mi ami tu lo dici, ma con un sorriso
  Freddo come un'alba di penitenza,
Suora crudele di San Cupido
  Devota ai giorni d'astinenza -
    Su, amami davvero!

Che mi ami tu lo dici, ma le tue labbra
  Tinte di corallo insegnano meno gioia
Dei coralli del mare -
  Mai che s'imbroncino di baci -
    Su, amami davvero!

Che mi ami tu lo dici, ma la tua mano
  Non stringe chi teneramente la stringe;
È morta come quella d'una statua
  Mentre la mia brucia di passione -
    Su, amami davvero!

Su, incendiamoci di parole
  E bruciandomi sorridimi - stringimi
Come devono gli amanti - su, baciami,
  E l'urna, poi, delle mie ceneri seppelliscila nel tuo cuore -
    Su, amami davvero!






menu