GIF - Home




Un anno di poesie - Novembre 2012

Catulle Mendès (1842-1909)


Tu ed io

 
Rimani senza accendere -la lampada. Ma gli occhi
fa che assorbano a fondo -le tenebre; poi lascia
che i tuoi capelli cupi - rovescino, pesante,
la mollezza dell' onda - sopra i baci silenti.

Entrambi siamo stanchi, - entrambi. Ed anche i cieli
c'illusero, assolati. - Ci ferisce la luce.
Culliamo voluttuosi -la nostra debolezza
nel mare della sera - amabile ma triste.

Estasi lenta, sonno - convulso e senza sogni,
flusso luttuoso avvolge, - quindi svolge e prolunga
i tuoi capelli dove -la mia fronte è sepolta ...

Tramonto ricusato - con odio dalla vita,
quale fiumana scorre - di letargica quiete
e d'oblio nella chioma - folta dei vespri afflitti!
            
«« Formato stampabile

 

 

Precedente : poesia di Ottobre

GIF - Home
Sfondi pc Eros Racconti Donne Depilate Desktop 50enni Mature Poesie Manga Belle Donne Single