GIF - Home




Un anno di poesie - Febbraio 2010

Marina CvetaevaMarina Cvetaeva (1892-1941)


Indizi

   
Come spostando pietre:
geme ogni giuntura! Riconosco
l'amore dal dolore
lungo tutto il corpo.

Come un immenso campo aperto
alle bufere. Riconosco
l'amore dal lontano
di chi mi č accanto.

Come se mi avessero scavato
dentro fino al midollo. Riconosco
l'amore dal pianto delle vene
lungo tutto il corpo.

Vandalo in un' aureola
di vento! Riconosco
l'amore dallo strappo
delle pių fedeli corde
vocali: ruggine, crudo sale
nella strettoia della gola.

Riconosco l'amore dal boato
- dal trillo beato -
lungo tutto il corpo!
            
«« Formato stampabile
Precedente : poesia di Gennaio

 

GIF - Home
Sfondi pc Eros Racconti Donne Depilate Desktop 50enni Mature Poesie Manga Belle Donne Single