GIF - Home




12 poesie per un anno - Dicembre 2008

Garcia LorcaFederico García Lorca (1898-1936)


Alba

   
Il mio cuore angustiato
avverte alle prime luci
la pena del suo amore
e il sogno di lontananza. 
La luce d'aurora reca
una vena di rimpianti
e la tristezza senz'occhi
del midollo dell'anima. 
Il sepolcro della notte
innalza il suo nero velo
a occultare nella luce
l'immensa cima stellata. 
Che farò su questi campi
raccogliendo nidi e rami, 
circondato dall'aurora
e piena di notte l'anima! 
Che farò se gli occhi tuoi
hai morti alle chiare luci
e mai sentirà la mia carne
il calore dei tuoi sguardi! 
Perché ti perdei per sempre
in quella limpida sera? 
Oggi il mio petto è arido
come una stella spenta.
Stampa la poesia«« Formato stampabile
Precedente : poesia di Novembre

 

GIF - Home
Sfondi pc Eros Racconti Donne Depilate Desktop 50enni Mature Poesie Manga Belle Donne Single